SU PERU

GEOGRAFIA DEL PERÙ

Il Perù è geograficamente divisa in tre regioni naturali: Costa, Sierra e Selva.

Sulla sua superficie (1285,215 mila km.), Il Perù è il terzo paese più grande del Sud America dopo il Brasile e l’Argentina. Situato tra Ecuador e 18 gradi latitudine sud, appartiene alla zona intertropicale. Il paese è diviso in tre regioni geografiche: a ovest, sulla costa dell’Oceano Pacifico, una sottile striscia di deserto, oasi punteggiata da borghi; una regione montuosa centrale, la catena montuosa delle Ande (circa il 30% del territorio del Perù), composto da catene di montagne le cui vette superare i 6000 m. altitudine e vasto altopiano; Infine, a est, le pianure della giungla e le colline del bacino del Rio delle Amazzoni che occupa il 60% del territorio.

Ubicazione: Sul Sud America occidentale, al confine con l’Oceano Pacifico, tra il Cile e l’Ecuador.

zona comparativa: leggermente più piccolo di Alaska.

Clima: Varia. Da tropicale nella zona est di asciugare deserto a ovest.

temperatura:

Costa: clima abbastanza umido. Le temperature vanno da 12ªC a 30AC in estate. L’inverno è da aprile a ottobre e l’estate da novembre a marzo. La costa settentrionale ha temperature sempre soleggiato e caldo tutto l’anno.

Ande: due stagioni: la stagione secca (da aprile a ottobre), con giornate di sole, notti fredde e mancanza di pioggia; e la stagione delle piogge (da novembre a marzo), quando c’è frequenti acquazzoni (circa 1000 mm). Le temperature cambiano molto tra giorno e notte. A mezzogiorno può essere di circa 24 ° C e fino a-3 ° C di notte.

Selva: umidità tutto l’anno. Il clima è diviso in due aree distinte: la foresta pluviale (clima subtropicale, con docce a pioggia tra novembre e marzo, e giornate di sole da aprile a ottobre); e di pianura giungla (dove la stagione secca si estende da aprile a ottobre ed è ideale per il turismo, con il sole e piacevoli temperature di 35 ° C).

caratteristiche naturali
Perù è diviso in tre regioni:

Costa: Deserti, belle spiagge e fertile valle.

Andes: Esso ha il più splendido paesaggio montano e diversi stili di vita può essere visto in questa parte del paese. Cusco e tutte le aree circostanti, tra cui il magnifico cittadella Inca di Machu Picchu sono nelle Ande. Monte Huascaran 6768 metri è anche molto impressionante.

Jungle: Vegetazione tropicale, fauna selvatica e spettacolari panorami naturali può essere visto qui. Escursioni, gite in barca e affascinante bird watching sono solo alcune delle attività offerte dalla giungla.

Terra pianura costiera a ovest, le Ande e rocciose alte al centro, in alto nella parte orientale della foresta delle terre bacino Amazon River.

Risorse naturali: rame. Argento. Oro. Oil. Wood. Pesce. Ferro. carbone. Fosfati. Potassio.

Rischi naturali: terremoti, tsunami, inondazioni, frane, attività vulcanica sottomesso.

Unicità: Controllo con la Bolivia Lago Titicaca, il lago navigabile più alto nel mondo.

Superficie – Perù

con una superficie di 1.285.220 kmq., il Perù è il terzo più grande in America del Sud, dopo Brasile e Argentina, collocandosi tra i 20 più grandi nazioni del paese mondo.

Perù detiene anche ondeggiare sopra il mare fino a 200 miglia dalla costa peruviana e ha diritti territoriali su una superficie di 60 milioni di ettari in Antartide. Il Perù è diviso in 24 dipartimenti, non compresa la Provincia Costituzionale di Callao. Lima è la capitale del Perù.

Popolazione – Perù

28,220,764 abitanti

– Urban: 72,3%

– rurale: 27, 7%

Il Perù è una nazione di diverse origini etniche. Nel corso della sua storia, il Perù è stato il punto d’incontro per le diverse nazioni e culture. La popolazione indigena è stata unificata 500 anni fa dagli spagnoli.

Come risultato di questo incontro, e successivamente arricchito dalla migrazione dei neri africani, asiatici ed europei, l’uomo peruviano è emerso come il rappresentante di una nazione la cui ricchezza etnica costituisce una delle caratteristiche principali.

Lingua – Perù

Lingue ufficiali:

– Spagnolo: 80,3%

– Quechua: 16,2%

– Altre lingue: 3,0%

– Lingue straniere: 0,2% Come parte della sua ricca tradizione culturale, Perù dispone di molte lingue

Diverso. Anche se lo spagnolo è comunemente parlato in tutto il paese,

Quechua è un importante retaggio dell’impero Inca, ed è ancora parlato in vari dialetti regionali in molte parti del Perù.

Inoltre, altre lingue come Aymara (Puno) sono parlate e una varietà impressionante di dialetti nella giungla amazzonica, che sono divisi in 15 famiglie linguistiche e 38 lingue diverse.

Valuta – Perù

La moneta ufficiale del Perù è il Nuevo Sol (S /.), Che è diviso in 100 centesimi. Nuevo Sol comprende monete da 10, 20 e 50 centesimi e 1, 2 e 5 monete sol. Ci nota con la denominazione 10, 20, 50, 100 e 200 suole.

Governo – Perù

Il Perù è una repubblica democratica. Il presidente ei membri del Congresso sono eletti ogni 5 anni a suffragio universale. L’attuale Presidente Costituzionale del Perù è Pedro Pablo Kuczynski (2016-2021).

la religione -Perù

Cattolici: 89%

Evangelici: 7%

Altre religioni: 4%

Il Perù è un paese naturalmente religiosa: una diversità di credenze e la libertà di culto può essere visto attraverso una grande varietà di feste e riti che caratterizzano sia il fervore cattolico ed il misticismo delle culture pre-ispaniche antichi.

Conquista del Perù

La conquista del Perù è uno degli eventi più importanti nella storia del Perù, così come uno degli eventi più importanti nella storia del Nuovo Mondo, a causa delle conseguenze che sono derivate da essa.

Tali eventi memorabili iniziano quando gli spagnoli, guidati da Francisco Pizarro (il cui numero non superiore a 200), avevano invaso i territori del Tahuantinsuyo dal nord (Tumbes), proveniente da Panama, si sono mossi verso la città di Cajamarca. Questa città è militarmente presa il 16 novembre 1532, dopo aver preso prigioniero Atahualpa, l’ultimo imperatore del famoso dell’Impero Inca. Allora tutti i territori del Vecchio Perù sarebbero stati conquistati e incorporati nei domini della España.Factores che hanno portato l’invasione e la conquista del Perù

fattore economico.

Al fine di sfruttare le sue tante ricchezze che consiste principalmente di oro e argento, metalli preziosi.

fattore politico.

L’ambizione di Spagna a salire alla categoria di prima nazione in Europa. Questo paese iberico è culminato il suo ideale per prendere parte alla conquista e la colonizzazione dei territori più ricchi nel Nuovo Mondo agognato posto anche due dei più famosi imperi precolombiani dell’America: quella di Messico (Azteca) e il Perù (Inca) , che decadono, uno dopo l’altro, a seguito della pressione della penisola invasori.

fattore militare e scientifico.

Uno dei fattori decisivi è che la penisola aveva armi e la conoscenza militare avanzato. Un’arma scientifica, che è stato probabilmente supporto più apprezzato dai conquistatori era la bussola, per la loro guida nei passaggi di esplorazione marina nella vastità dei territori americani.

Fattore religiosa.

Dall’inizio delle grandi scoperte geografiche, l’straordinario interesse della chiesa per la diffusione del cristianesimo è notevole. Questo ideale è stato chiarito dal lavoro di Spagna, nazione a maggioranza cattolica, e soprattutto grazie al lavoro sacrificato dei suoi missionari, molti dei quali ha raggiunto celebrità come martiri in quel brillante ma sacrificato lavoro e difensori come coraggiosi della popolazione faccia nativo crescente abusi quotidiani.